La Mort

La Mort None

  • Title: La Mort
  • Author: Vladimir Jankélévitch
  • ISBN: null
  • Page: 444
  • Format: Mass Market Paperback
  • None
    • Best Read [Vladimir Jankélévitch] ç La Mort || [Children's Book] PDF ☆
      444 Vladimir Jankélévitch
    • thumbnail Title: Best Read [Vladimir Jankélévitch] ç La Mort || [Children's Book] PDF ☆
      Posted by:Vladimir Jankélévitch
      Published :2018-05-16T15:26:16+00:00

    401 Comment

    • Gerardo says:

      E' un testo per persone riflessive, costanti, resistenti, ma non necessariamente preparate in filosofia (la conoscenza del greco può aiutare, viste le numerose citazioni - anche se la loro non comprensione non impedisce la comprensione del testo in generale). Il tema è esplicito: J. cerca di pensare tale elemento, la morte, analizzandolo da ogni lato, da ogni prospettiva. E' come una sorta di fortezza inamovibile e J in quanto stratega, prova tutte le tattiche necessarie per scalfirla e penetr [...]

    • Jacques le fataliste et son maître says:

      Le premesse perché me ne innamorassi c’erano tutte: • il tema (la morte) inestricabilmente umano e quindi l’idea che approfondendolo si possa giungere a fare luce sull’umano – o a imparare qualcosa su di esso («Noi abbiamo rispetto alla morte l’ottica dello spettatore, e tuttavia siamo immersi in essa come in un destino che esclude ogni prospettiva […]. La morte è dunque al contempo obiettiva e tragica. Se la coscienza fosse assolutamente sottratta alla morte, la morte sarebbe u [...]

    • Sylvain says:

      You've already told this story, grandpa.

    • una_sussa says:

      "Chi può sapere se intravedere la morte non conferisca alle vite brevi il loro tempo precipitoso, il loro ritmo incalzante e nervoso, la loro intensità patetica ?"

    • Simone Marcelli says:

      La morte è pura negatività o apre a una qualche dimensione positiva?

    • María says:

      Al final de todo nadie nos puede enseñar a comprender la muerte ¿Cierto? Pues hasta hoy nadie que haya muerto ha regresado para contarnos cómo hemos de pasar por allí, cómo hemos de aceptarla e incluso cómo hemos de vivir pensando en ello.Muy buen libro para quien gusta de filosofar respecto de algo tan inevitable.

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *